Da Col Cumano si domina su tutta la Valbelluna, con il Piave che lambisce la piana sottostante; la vista spazia dai monti dell’Alpago al massiccio del Grappa; guardando a Nord si osservano i primi contrafforti delle Dolomiti; a Sud si delineano le prealpi venete, mentre lo sguardo si posa sui ridenti borghi di là del Piave: là i raggi del tramonto sembrano passare l’evidenziatore sui bastioni del Castello di Zumelle, l’unico lasciato in piedi dalla Serenissima, quando all’inizio del Quattrocento assoggettò a sé il territorio bellunese.

Condividi su:   Facebook Twitter Google