*

La Lectio divina, momento guidato di ascolto e meditazione sulla Parola di Dio, viene proposta in otto incontri, la domenica sera dalle ore 20.30 alle 22.00 circa. Dopo la prova della pandemia, durante la quale abbiamo ascoltato stucchevoli interpretazioni della Parola di Dio, proveremo ad ascoltare la verità del testo biblico, nei passi in cui racconta momenti di prova per i credenti di ieri e di oggi. A guidare gli incontri sarà il biblista Giulio Antoniol.

ATTENZIONE: considerate la situazione della pandemia, l’iniziativa resta sospesa fino a nuova indicazione. A quanti lo desiderano faremo pervenire il testo scritto della riflessione, che sarà comunque disponibile su questa pagina del sito. Chi è interessato scriva a direttore@papaluciani.it.

Prima dell’Avvento

Prima della Quaresima

  • Domenica 24 gennaio 2021: Qohelet. La danza dei tempi (Lectio divina di Qoh 3,1-8)
  • Domenica 31 gennaio: Giobbe. La dignità di chi soffre (Lectio divina di Gb 38,1-10)
  • Domenica 7 febbraio: Apocalisse. I 4 cavalieri (Lectio divina di Ap 6,1-10)
  • Domenica 14 febbraio: «Maestro, quando accadrà questo?» (Lectio divina di Lc 21,5-33)

 

A PROPOSITO DEL CORONAVIRUS

Per chi ama davvero la Bibbia può risultare sconcertante che qualcuno stia piegando a proprio uso e consumo alcuni passi biblici, che potrebbero far alludere a una crisi come quella del coronavirus. Si tratta di versetti sistematicamente estrapolati dal contesto e applicati a forza alla realtà attuale. I profeti di sventura se ne servono per proclamare che la pandemia che stiamo vivendo è una punizione di Dio adirato contro un mondo peccatore. Essi citano versetti contro qualsiasi cosa urti la loro sensibilità e infieriscono a colpi di Scritture su un’umanità già ferita e sanguinante. Talvolta sembra quasi di avvertire la soddisfazione con cui citano passi che descrivono piaghe e catastrofi scagliate da un Dio permaloso su un mondo che ha bisogno di essere punito.
Proponiamo alla meditazione otto pagine che ripercorrono la Bibbia a partire da grandi crisi e grandi domande.
Leggiamo la Bibbia a partire dalla fine, come una unica storia di salvezza che ha inizio, tappe, maturazione e una fine. Questa storia ci appartiene, siamo pienamente coinvolti, ma in essa una parola definitiva e importante di salvezza è già stata pronunciata: la Pasqua di Cristo è la chiave di lettura che ci permette di comprendere il nostro tempo e anche le pieghe più antiche e misteriose della Scrittura. Senza questa chiave, ogni lettura rischia di essere forviante.
Ai quattro episodi tremendi narrati dell’Antico Testamento (diluvio, piaghe, epidemia e peste) seguono le riflessioni sapienti e critiche di Giobbe e Qohelet al pensiero tradizionale; concluderemo con la riflessione matura di san Giovanni nell’Apocalisse e il discorso escatologico di Gesù sugli ultimi tempi riportato dai Vangeli sinottici. Un’occasione per maturare nel nostro periodo di crisi una riflessione serena, seria e carica di speranza.
Condividi su:   Facebook Twitter Google