Finalmente è tornato a splendere

Pubblicato giorno 17 dicembre 2021 - In home page, NEWS

WhatsApp Image 2021-12-19 at 14.09.12
*
Oggi, 17 dicembre, il maestoso albero di Col Cumano è finalmente tornato a splendere, addobbato per le festività natalizie. Nella notte la sua luce è visibile da gran parte della Valbelluna. Per il personale e gli amici del Centro Papa Luciani, quest’anno diventa un ricordo di Severino Pinna, il manutentore del Centro, che il 1° dicembre scorso è scomparso a soli 56 anni: fu sua, quattro anni fa, l’idea di questa realizzazione.
Per la quarta volta consecutiva, questo “regalo” viene offerto al paese dal locale stabilimento della Reno De Medici SpA, la cartiera di Santa Giustina. Il dott. Massimo Marcer, direttore della sede, prende spunto da papa Francesco, per dedicare l’albero ai cittadini: «Un albero illuminato per ricordare che il Natale è gioia religiosa, di pace, della luce vera». A lui, alla direzione e alle maestranze giunge il ringraziamento da parte di tutti. Come pure alla ditta RC Electronics di Meano, che ha curato l’allestimento dell’albero.
Nei giorni scorsi, c’era chi si chiedeva nei paesi del circondario: “Perché quest’anno a Col Cumano non fanno l’albero di Natale?”. Il ritardo è dipeso solo dalla chiusura della strada comunale di accesso al colle, che richiedeva impegnative opere statiche. Durante i lavori, dal 3 al 16 dicembre, il transito ai mezzi pesanti è stato impossibile. Non deve quindi mancare una parola di gratitudine verso l’Amministrazione comunale, che ha preso a cuore la situazione della strada, e alla ditta Tonet che ha completato le opere con un giorno di anticipo; grazie anche al direttore dei lavori, ing. Manfroi, che più volte si è adoperato per venire incontro agli ospiti e al personale del Centro.
Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)