Con l’OttoXMille l’adeguamento dell’impianto elettrico

Pubblicato giorno 9 febbraio 2020 - In home page, NEWS

WhatsApp Image 2020-05-27 at 14.54.58

*

Nell’estate del 2018 è stato realizzato il nuovo impianto termico del Centro con l’installazione di 10 caldaie a condensazione. I risultati dell’intervento sono soddisfacenti: i consumi di gas sono diminuiti in media del 41%. Pure i consumi di energia elettrica, in parte collegati all’esercizio del vecchio impianto, dotato di due enormi pompe, sono diminuiti in media del 32%. Al risparmio energetico si aggiunge un elemento non quantificabile: l’adeguamento dell’impianto alla normativa. Per questo primo intervento il Centro ha potuto fruire dei fondi OttoXMille del 2018.

Nel corso dei lavori, tuttavia, sono emerse numerose criticità dell’impianto elettrico. Vista la situazione, il Consiglio di Amministrazione ha deciso di dar seguito ai lavori sull’impianto elettrico. Si tratta di un intervento molto oneroso, perché richiede l’apertura di ogni scatola, il controllo di ogni conduttore, il test di ogni quadro… Purtroppo l’impianto esistente risale agli anni ’80, quando i criteri e le normative erano diversi. Tantissime giornate di lavoro per un lavoro che quasi non si vede, perché è tutto sotto traccia o nascosto tra scatole e quadri elettrici.

Per la copertura finanziaria di questo intervento, il Centro ha potuto contare ancora una volta sui fondi OttoXMille del 2019, per 90mila euro. Resta da dire una parola di gratitudine agli organismi diocesani, che hanno destinato al Centro Papa Luciani questa considerevole somma. E un’altra ai contribuenti italiani che hanno destinato l’Ottopermille alla Chiesa cattolica: i frutti di quella firma arrivano anche qui.

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)